Cerca

Il Ministero dell'Istruzione ha emanato il Decreto n. 12 del 18 maggio 2020 - Operazioni di assunzione a tempo indeterminato ai sensi dell'articolo 1, comma 18-quater, del Decreto Legge 29 ottobre 2019 n. 126, convertito, con modificazioni, dalla Legge 20 dicembre 2019 n. 159 - che prevede assunzioni straordinarie di 4.500 docenti disposte sui posti Quota 100 liberatisi dopo il 1° settembre 2019.

Le nomine, previste per il 50% dei posti dalle graduatorie dei concorsi (2016 e 2018) e per il restante 50% dalle graduatorie ad esaurimento, sono disposte nei confronti dei soli soggetti inseriti a pieno titolo nelle diverse graduatorie.

Le nomine avranno decorrenza giuridica dal 1° settembre 2019 ed economica dal 1° settembre 2020 o comunque dalla presa di servizio nell'anno scolastico 2020/21 e avverranno sui posti vacanti e disponibili per l’intero anno scolastico 2019/2020, ove presenti anche nell'organico relativo all'anno scolastico 2020/2021 ovvero, in caso di contrazione di organico, su sedi relative alle dotazioni organiche dell’anno scolastico 2020/2021.

L’assegnazione delle sedi avverrà con priorità rispetto alle ordinarie operazioni di mobilità e di immissione in ruolo da disporsi per l’anno scolastico 2020/2021.

Lo SNALS-Confsal ha sempre espresso l’assoluta contrarietà al mancato passaggio preventivo dei posti liberati dai pensionamenti della cosiddetta quota cento alla mobilità.

E' sì riuscito, dopo un confronto forte e deciso con l’amministrazione, ad ottenere un notevole risultato con l’importante riconoscimento del diritto dei docenti perdenti posto di riavere, con diritto di precedenza, la ex sede di titolarità che non verrà, quindi, più occupata, come invece prevedeva la proposta del MI, dal neo immesso in ruolo, ma non si dimentica degli altri colleghi e continuerà, quindi, la battaglia.

Lo SNALS-Confsal, infatti, è per il riconoscimento del diritto di tutti i colleghi già di ruolo e non solo, quindi, dei perdenti posto, di poter aspirare, attraverso la mobilità, ai posti lasciati liberi dai pensionamenti con la quota cento. Per tale ragione è stato predisposto dall'ufficio legale un apposito ricorso.

Si allega copia di Contingenti Nomine Quota 100.